venerdì 11 marzo 2016

Recensione: Solsitce - Equinozio di primavera di C.E.A. Bennet

Buongiorno bibliofili!
Come state? Io sono perennemente di corsa. Il mese di marzo è un vero incubo per me. Tolto per cenare e dormire, praticamente sto a casa due ore al giorno e sarà così fino all'inizio di aprile. Due ore in cui leggo pochissimo, tento di buttare giù qualche riga per il prossimo post e bazzico in giro per il web per curiosare/commentare sui vostri blog. Ecco perchè mercoledì è saltato il T5W (scusate scusate scusate!) e solo oggi riesco a proporvi la recensione di questo bel libricino (mica tanto -ino) che ho finito di leggere la settimana scorsa. Si tratta del secondo volume della saga Solstice, ossia Equinozio di Primavera. Ovviamente se non avete ancora letto L'incantesimo d'Inverno vi sconsiglio di addentrarvi in questa recensione, perchè contiene alcuni spoiler su fatti che avvengono nel libro precedente. Per chi, però, non conoscesse ancora questa serie, vi lascio qui il link alla recensione del primo volume. 


Titolo: Equinozio di primavera 
Autore: C.E.A. Bennet
Serie: Solstice #2
Editore: Self publishing StreetLib
Data di pubblicazione: 12 febbraio 2016
Prezzo: € 1,99
Trama: Anno nuovo, vita nuova. A Emma Hataway non è mai sembrato più vero da quando, ripresi i sensi in un letto d’ospedale, è costretta a fare i conti con un’amnesia che ha cancellato buona parte dei suoi ricordi.
Cosa è accaduto la notte di Capodanno? Louis è stato davvero sconfitto o tornerà per avere la sua vendetta? Perché non ricorda più nulla di Alec, amico d’infanzia da sempre?
Le sorelle Hataway cercano di tornare alla vita di tutti i giorni tra nuove dinamiche famigliari, vecchi amori e ricordi che sfuggono senza lasciarsi afferrare. Una minaccia, però, incombe sulla loro famiglia e si intreccia con un destino al quale sembra impossibile sfuggire. Alec Stevens è sopravvissuto alla notte di Capodanno e ora deve fare i conti con un fratello ingombrante, molte domande e una ragazza alla quale ha salvato la vita, che conosce da sempre ma di cui non ricorda granché. Riuscirà a riportare a galla ciò che ha dimenticato e che lo tormenta? Che cosa nasconde veramente il ritorno del fratello Justin? Una ricerca non priva di ostacoli, contro il tempo e contro qualcosa che sembra impossibile arrestare. Mentre il mondo cui appartiene gli ricorda che nulla è come sembra e il confine tra giusto e sbagliato si fa sempre più labile.


Equinozio di primavera riprende esattamente dal punto in cui si era interrotto il volume precedente. Per proteggersi da Louis, Emma ha fatto saltare il blocco che teneva a bada i suoi poteri, mettendo in pericolo la propria vita. Emma sarebbe anche potuta morire se Alec non l'avesse salvata, afferrandole la mano all'ultimo momento. Alec, il custode personale della giovane strega, l'unico ragazzo che Emma abbia mai amato, la potenziale metà di una coppia perfetta. Ora Emma si trova intrappolata nella propria mente e l'unico modo per tornare indietro, avendo la certezza di essere al sicuro da Louis, è che tutti i ricordi che la legano ad Alec siano cancellati dalla sua memoria e da quella degli altri.
"La distanza è come un limbo dove l'attesa si fa più sopportabile. Più si protrae, più anestetizza. Un circolo vizioso che ruota su se stesso per inerzia. Più sei distante più non puoi fare altro che aspettare. Più aspetti più continui a essere distante. A volte, però, non c'è distanza che tenga. A volte non c'è distanza e basta."
Equinozio di primavera ha sicuramente una marcia in più rispetto a L'incantesimo d'Inverno. Rispetto al volume precedente viene infatti approfondito il lato fantasy, al punto che l'aspetto magico e lo sviluppo dei poteri e della storia della famiglia Hataway occupano finalmente una fetta importante del romanzo. Un altro elemento a favore riguarda i personaggi secondari: se già nel primo volume avevano avuto un ruolo importante, qui viene dedicato loro ancora più spazio, permettendo loro di evolversi e trasformarsi, senza mai rubare la scena ai due protagonisti. Più di tutti mi sono legata al personaggio di Connie, che ho trovato particolarmente maturo, forte e intelligente, pur mantenendo quelle insicurezze tipiche della sua età, che rendono il personaggio estremamente reale. Sam, invece, mi è piaciuto un po' meno. Forse perchè è l'unico che ha avuto una presenza più marginale rispetto al primo volume, ma questa volta non mi ha convinto del tutto. Emma e Alec come sempre li ho adorati, confermando di essere due personaggi ben strutturati e dinamici, due anime destinate a ritrovarsi ancora e ancora.
"La guardava come se avesse davanti il motivo per cui era venuto al mondo. Amare lei lo definiva in modo netto rispetto a tutto quello che aveva provato fino a quel momento."
In Equinozio di primavera ritroviamo senz'altro più azione, più segreti e più intrighi che vi terranno incollati alle pagine per ore. Ovviamente non manca anche il lato sentimentale che conquisterà le anime più romantiche. Nuove domande affolleranno i vostri pensieri e quelli dei protagonisti e le risposte non sempre vi piaceranno. Ad esempio i motivi che spingono Emma a cancellare i suoi ricordi e quelli dei suoi amici. Eh no, stai scherzando cara? Non posso accettare la tua spiegazione!  *va ad abbracciare ad Alec e poi a sciogliersi per il suo musetto triste*
Lo stile di scrittura si conferma scorrevole e accattivante. Ancora una volta C.E.A. Bennnet sceglie termini intensi, vividi, parole che danzano tra le pagine e poi si insidiano nel cuore del lettore.
Un'ottima prosecuzione di una serie che ha il vizio di interrompersi sul più bello, lasciandoti a bocca aperta e desideroso di sapere cosa accadrà dopo!



4 commenti:

  1. Ciao Chiara!
    Ti ho mandato anche una mail ma volevo dirti anche qui che ti ho conosciuta grazie al Link Party organizzato dal blog "Piccole Macchie d'Inchiostro", e che il tuo angolo libroso mi piace davvero molto!
    A presto,
    Eva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, benvenuta! Ti ringrazio tantissimo e... ti ho risposto alla mail! ;)

      Elimina
  2. Ciao! Non conosco questa serie, quindi me la sbircio bene e la inserisco in WL =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Siii inseriscila perchè è davvero carina! :)

      Elimina